martedì 9 luglio 2024

Una giornata di pioggia a Auvers-sur-l’Oise

Il monumento a Vincent Van Gogh
a Auvers-sur-l'Oise
Chi visita i cimiteri storici di Parigi (Père Lachaise, Monmartre, Monparnasse) non si sorprende della monumentalità di molte tombe. Qui sono sepolti infatti personaggi famosi che meritarono un simile omaggio, magari creato da qualche artista altrettanto famoso, e diventato nel tempo esso stesso oggetto di ammirazione, a volte esagerata, da parte dei visitatori. E’ ciò che è capitato alla tomba di Oscar Wilde a Pére Lachaise, ad esempio, che fu riparata alcuni anni fa da una barriera di vetro per difenderla da un pubblico riverente, ma poco rispettoso.
Quello che è successo alla tomba di Oscar, tuttavia, non succederà a queste due semplici sepolture, qui nel piccolo cimitero di Auvers-sur-l’Oise, poco a nord di Parigi. Niente cippi, o statue, o angeli marmorei e piangenti, o croci, o altri simboli di lutto e dolore, sarebbero inutili: sono circondato da tombe, sono in un cimitero, serve altro per ricordarmelo?