domenica 29 settembre 2013

Viaggio in PATAGONIA, CILE

La Cueva de las manos (Argentina)
Paesi toccati: Argentina, Cile
Itinerario: 
In Argentina: Trelew, Ris. Nat. Peninsula di Valdés, Ris. Nat. Punta Tombo, Camarones, Ris. Nat. Capo Dos Bahìas, Comodoro Rivadavia, Ris. Nat. Bosque Pietrificado, Cueva de las manos, El Chaltén, El Calafate, P.N. Los Glaceres. 
In Cile:  P.N. Torres del Paine, Puerto Natales, Punta Arenas, Terra del Fuoco. 
In Argentina: Ushuaia, P.N. Tierra del Fuego.
Periodo: dicembre 2009 – gennaio 2010
Durata: 1 mese
Ne parlo nel libro:IL CONFINE IMMAGINARIO

Foto PATAGONIA, CILE

Paesi attraversati: Argentina, Cile
Itinerario: In Argentina: Trelew, Ris. Nat. Peninsula di Valdés, Ris. Nat. Punta Tombo, Camarones, Ris. Nat. Capo Dos Bahìas, Comodoro Rivadavia, Ris. Nat. Bosque Pietrificado, Cueva de las manos, El Chaltén, El Calafate, P.N. Los Glaceres. 
In Cile:  P.N. Torres del Paine, Puerto Natales, Punta Arenas, Terra del Fuoco. 
In Argentina: Ushuaia, P.N. Tierra del Fuego.
Periodo: dicembre 2009 – gennaio 2010
Durata: 1 mese
Balena franca alla penisola di Valdés
(Patagonia)

domenica 15 settembre 2013

Viaggio in ECUADOR, GALAPAGOS (Viaggio ATM)

Paese toccato: Ecuador
Iguana di terra - Galàpagos
Itinerario: Quito, Otavalo, Riobamba, Puyo, arcipelago delle Galapagos, lungo il rio Aguarico (Amazzonia dell'Ecuador)
Periodo: ottobre 1986
Durata: 25 giorni
Ne parlo nel libro: Il Confine Immaginario

Le Galàpagos sono un "pellegrinaggio" che un amante della natura dovrebbe compiere almeno una volta nella vita, come un mussulmano deve andare alla Mecca.

Foto ECUADOR, GALAPAGOS (Viaggio ATM)

Paesi toccati: Ecuador
Itinerario: Quito, Otavalo, Riobamba, Puyo, arcipelago delle Galapagos, lungo il rio Aguarico (Amazzonia dell'Ecuador)
Periodo: ottobre 1986
Durata: 25 giorni
Ne parlo nel libro: IL CONFINE IMMAGINARIO

Quito, Ecuador

martedì 10 settembre 2013

LIBRO: IL CONFINE IMMAGINARIO

Racconti di viaggio

Questo libro non propone diari di viaggio, non è una guida turistica, non da consigli pratici e non descrive luoghi e paesi fin troppo conosciuti.

I 18 racconti della raccolta narrano esperienze vissute e persone incontrate nei tanti viaggi che mi hanno portato in giro per il mondo. Riportano emozioni forti (a volte divertenti, a volte drammatiche) che mi hanno insegnato come davvero il viaggio possa significare cambiamento nel modo di pensare e nei tempi di vita. E come possa rappresentare a volte un cambio di valori e di prospettive. 

Sono un collage di storie di viaggio e storie di vita.

Penso anche che possano essere uno stimolo a superare i confini e gli steccati che erigiamo nella nostra testa tra noi e gli altri e che da immaginari troppo spesso diventano reali e concreti.

Editore: Polaris

Anno di pubblicazione: 2011

Per acquistare il libro cliccaIl confine immaginario



lunedì 9 settembre 2013

LIBRO: DESTINI INCERTI

Animali e ambienti da salvare per sopravvivere insieme

Un destino incerto lega l'elefante all'orso grizzly, la tigre al rinoceronte, la balena grigia al licaone.

Il libro pubblica un ampio reportage fotografico, risultato di sei viaggi di ricerca su questi splendidi animali e il loro habitat svolti nello spazio di tre anni in alcuni dei più importanti parchi nazionali del mondo:
  1. Katmai (Alaska - USA)
  2. Parque Natural de la ballena gris (Baja California - Messico)
  3. Huluhluwe-Umfolozi (Sudafrica)
  4. Chobe-Moremi (Botswana)
  5. Ranthambore (Rajasthan - India)
  6. Kaziranga           (Assam - India)
Oltre alle foto e ai i testi degli autori (siamo in quattro) il volume presenta il contributo scientifico di alcuni studiosi italiani e stranieri, tra i quali Grazia Francescato (allora Presidente Nazionale del W.W.F. Italia), Franco Tassi (allora Direttore Centro Studi Ecologici Appenninici Parco Nazionale d'Abruzzo) e il compianto GIORGIO CELLI (Università di Bologna).

Le foto del libro vennero esposte in una mostra a Palazzo Re Enzo (Bologna)

Editore: Calderini

Anno di pubblicazione: 1996

Il libro è esaurito.

domenica 8 settembre 2013

Viaggio in NIGER

Ai piedi delle dune di Temet - Niger
Paesi toccati: Niger
Itinerario: Niamey, Agadez, oasi di Fachi, oasi di Bilma, oasi di Seguedine, oasi di Chirfa, Orida, Tènèrè, Adrar Bous, grandi dune di Temet, oasi di Iferouane
Periodo: dicembre 1998 – gennaio 1999
Durata: 2 settimane
Ne parlo nel libro: Il Confine Immaginario

Non possono fermarsi! Interrompere il ritmo inesorabile di 100 o 500 cammelli è impossibile come arrestare il tempo. Si fermano una volta sola al giorno e una volta sola ripartono. Come un treno in corsa potrebbero travolgervi, ma vi sfiorano soltanto, lenti, silenziosi, inesorabili.


Foto NIGER

Paesi toccati: Niger
Itinerario: Niamey, Agadez, oasi di Fachi, oasi di Bilma, oasi di Seguedine, oasi di Chirfa, Orida, deserto del Tènèrè, Adrar Bous, grandi dune di Temet, oasi di Iferouane
Periodo: dicembre 1998 – gennaio 1999
Durata: 2 settimane
Ne parlo nel libro: IL CONFINE IMMAGINARIO 

Giovane donna ad Abalak
(Niger)

sabato 7 settembre 2013

Viaggio a Budrio

Budrio è un bellissimo paese della bassa bolognese con radici etrusco-villanoviane che ha mantenuto nei secoli testimonianze medievali evidenti della sua antica storia, con le sue case ristrutturate sormontanti i classici portici che hanno fatto famosa Bologna. 
A Budrio sono nato io.

Torre Sud-Est - Budrio
A Budrio nell'800 è stata inventata l'ocarina, strumento musicale noto in tutto il mondo a cui il paese ha dedicato un museo. Non pensiamo ad uno strumento agreste e folkloristico, si tratta di uno strumento evoluto per il quale è stata scritta molta musica e che ha portato, dall'800 ad oggi, l'orchestra di Budrio in giro per il mondo. Wikipedia racconta che anche i Duran Duran hanno inserito pezzi per ocarina nei loro brani.









Foto BUDRIO

Budrio - Torre sud-est
ed ex convento di S. Domenico